UN SOGNO CHIAMATO MOURINHO!

Dopo una stagione altalenante, partita benino e proseguita male, che si sta amaramente avviando verso un deludente epilogo, la notizia che Josè Muorinho – sì, proprio lui, lo Special One – sarà il prossimo allenatore della A.S. Roma arriva come il sole che squarcia le nuvole dopo la tempesta, come qualcosa che attendevamo da anni, anzi decenni, portando con sè un’ondata di euforia che sembra poterci finalmente ripagare di annosi insuccessi e frustrazioni. Una mossa, quella fatta dalla famiglia Friedkin, che ha saputo conquistare il popolo giallorosso come solo i grandi Presidenti del passato avevano saputo fare e che è foriera di fascinose suggestioni. Non sarà certo solo l’arrivo di un nuovo allenatore a risolvere tutti i problemi, ma sta di fatto che se una svolta doveva esserci, in un momento così cruciale per il futuro di una squadra e di una società schiacciate dal peso di un faticoso presente e di una disastrosa eredità, questo ci è sembrato decisamente il modo giusto per dimostrare che il vento può finalmente cambiare.
Il Roma Club Montecitorio vuole, però, innanzitutto a ringraziare mister Paulo Fonseca per tutto quello che, nonostante tutto, ha dato all’A.S. Roma in questi due anni, con la professionalità e l’eleganza che lo hanno sempre contradistinto, e gli augura un grande in bocca al lupo per questo finale di stagione e per il suo futuro di allenatore.
Con immensa gioia e una smisurata ammirazione, il Roma Club Montecitorio dà infine il suo più caloroso benvenuto a mr. Josè Mourinho, l’allenatore che tutto il popolo giallorosso attendeva da tempo, che tutto il popolo giallorosso meritava.

IN BOCCA AL LUPO DAN!

Ieri 17 agosto 2020, nel giorno del dodicesimo anniversario della scomparsa del nostro amato e indimenticato Presidente Franco Sensi, quasi come un segno del destino, la Roma ha trovato il suo venticinquesimo presidente. Dopo 10 anni di promesse non mantenute, amori infranti e misere soddisfazioni, il popolo giallorosso ha finalmente la possibilità – e la speranza – di tornare a sognare in grande. Thomas Daniel Friedkin, imprenditore statunitense, CEO di Toyota Distributors, ha preso il comando della società giallorossa, succedendo a James Pallotta e segnando una svolta nella storia del Club. Non sarà facile ricostruire tutto ciò che in questi anni si è riuscito a distruggere, non sarà facile riconqiustare la fiducia e la complicità di una tifoseria per anni abbandonata a se stessa, non sarà facile lasciarsi alle spalle errori, malumori e cattive gestioni. Ma siamo certi che riusciremo – finalmente – a ripartire, ritrovando la serietà di una Presidenza più vicina ai sogni dei suoi tifosi e più consapevole della grandezza dei colori che rappresenta.
IN BOCCA AL LUPO DAN!